Puglia/ Calo demografico e aumento degli anziani la dieta che allunga la vita ai pugliesi

0
601

Discesa demografica «naturale». Succede in Puglia, il dato ammonta al 9,796 nello scorso anno ed è frutto dell’indagine Istat relativa al calo delle nascite e al saldo migratorio interno negativo (-8,7%). A rivelare che la Puglia sia sempre più vecchia è Coldiretti Puglia, anche perché al Sud che la longevità aumenta grazie soprattutto alla dieta mediterranea. Ma al contempo si registrano più malattie croniche degli anziani e si acuisce, sempre secondo Coldiretti Puglia, la cronica carenza dei servizi alla persona, soprattutto nelle aree rurali. In considerazione delle patologie che affliggono gli anziani in Puglia – commenta il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele – va riconosciuto un sostegno alle famiglie che si fanno carico di accudire in casa gli anziani con disabilità». E Cantele continua: «Esiste una disparità di trattamenti nelle aree rurali. In Puglia sono circa 210 mila pensionati dei lavoro autonomo – 63 mila coltivatori diretti, 73 mila artigiani ed altrettanti commercianti – con un’alta percentuale di pensioni integrate che vivono un momento di difficoltà».

 

Commenti