Traffico di droga dalla Puglia, operazione “Ultimo avamposto”

0
486

Operazione Avamposto | Blitz antidroga sul Gargano: presi i boss, arresti da Foggia a Francavilla

Blitz della polizia, sul Gargano, dove dalle prime luci dell’alba è in corso l’operazione “Ultimo Avamposto”, che ha portato numerosi arresti per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga fra Foggia, Manfredonia, Vieste, San Giovanni Rotondo, Pescara e Francavilla al Mare.

Una decina le persone arrestate nell’ambito dell’attività antidroga, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, dagli agenti delle Squadre Mobili di Foggia, Bari e del Servizio Centrale Operativo che ha coinvolto anche boss ed esponenti di primo piano della criminalità organizzata e mafiosa garganica.

Questi i nomi degli arrestati diffusi dalla procura della repubblica di Bari: Stefano Caldarelli (classe 1982, nato a Pescara), Luciano De Filippo (classe 1971, nato a Foggia), Claudio Iannoli (classe 1976, nato a Carate Brianza), Alessandro Mastrorazio (classe 1978, nato a Foggia), Gaetano Renegaldo (classe 1978 di Manfredonia), Antonio Balsamo (classe 1972, di Manfredonia), Wanda Campanello (classe 1986di Foggia), Andrea Scaglione (classe 1994, di Atri in provincia di Teramo), Christian Serra (classe 1975 di Chieti) e Ivan Ventura (classe 1981 di Foggia).

Le indagini della polizia hano preso spunto da due importanti sequestri di marijuana operati a Vieste e Peschici nel 2017. Lo stupefacente acquistato dal gruppoveniva destinato oltre che all’area garganica, nel tentativo di ampliare e massimizzare i profitti illeciti, anche all’Abruzzo, nel mercato pescarese. I territori maggiormente coinvolti dal fenomeno del traffico di cocaina sono risultati essere i comuni di Foggia, Manfredonia, San Giovanni Rotondo, Troia, Vieste, Pescara, Montesilvano e Francavilla al mare.

La laboriosa indagine dava la possibilità di acquisire consistenti elementi probatori a carico dei soggetti facenti parte del sodalizio criminoso in questione, riscontrati con l’arresto in flagranza di quattro persone e col sequestro di un vero e proprio laboratorio per la lavorazione ed il confezionamento della cocaina, nonché di 300 grammi di hashish.“

Commenti