Domenica 7 luglio “Una notte in Foresta per Buon compleanno Faggete UNESCO”

0
113

Monte Sant’Angelo celebra il suo secondo riconoscimento UNESCO. Domenica 7 luglio, infatti, triplo appuntamento in Foresta Umbra per celebrare i due anni dal riconoscimento UNESCO delle Faggete vetuste nel Bene transnazionale “Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa”: alle ore 19 lo spettacolo con il grande attore teatrale Mario Perrotta che porta in scena “Italiani Cincali”; a seguire una degustazione di prodotti tipici e alle ore 20.30 l’esperienza della passeggiata in notturna in Foresta. Gli appuntamenti sono ad ingresso libero ma su prenotazione: 0884562062 o infopoint@turismomontesantangelo.it

SPETTACOLO TEATRALE “ITALIANI CINCALI” DI MARIO PERROTTA (ore 19) – L’emigrazione italiana nelle miniere di carbone del Belgio, raccontata attraverso un’epopea popolare, fatta di uomini scambiati con sacchi di carbone, di paesi abitati solo da donne, di lettere cariche di invenzioni per non svelare le condizioni umilianti di quel lavoro, di mogli che rispondono a quelle lettere con le parole dettate dall’unico uomo rimasto in paese: il postino. È lui che racconta tutto quello che ha visto, sentito, letto e scritto. Racconta come può, come deve, ricostruendo uno spaccato violento e amaramente ironico di un’Italia uscita dalla guerra e pronta ad affrontare il boom economico. È così che le sue storie, così apparentemente personali, ritraggono senza ipocrisia, uno dei capitoli più amari della nostra storia repubblicana. Lo spettacolo ha ricevuto la targa commemorativa della Camera dei Deputati per “l’alto valore civile del testo e per la straordinaria interpretazione”, è stato finalista al Premi UBU 2004 ed ha segnalato Mario Perrotta tra gli artisti più interessanti della nuova generazione.

UNA NOTTE IN FORESTA, PASSEGGIATA IN NOTTURNA (ore 20.30) – Una notte in foresta non è il silenzio che può dare un luogo caotico di giorno ma il risveglio di una natura nascosta che all’imbrunire si risveglia. Prede e predatori si danno un gran da fare per muoversi in quelle ore dove è più difficile incontrare la presenza dell’uomo. Ed ecco allora i richiami dei gufi, dei barbagianni, e degli allocchi, ma anche il grugnire di cinghiali alla ricerca di ghiande o frutti che la foresta lascia cadere, o il mormorio delle foglie al passaggio di volpi e ricci. Magari al lago d’Umbra potremmo anche imbatterci in qualche capriolo che lì viene ad abbeverarsi. Ecco una notte in Foresta, dove la vista quasi impedita si affida all’udito, al tatto e all’odorato per scoprire un volto nuovo di un luogo fiabesco.

Il sentiero adatto a tutti, di qualche chilometro, prevede delle tappe di sosta per l’osservazione degli animali e ascolto dei suoni. L’esperienza non è adatta ai claustrofobici o a chiunque avesse paura del buio. Da portare con sé: abbigliamento comodo da camminata, una riserva d’acqua e una torcia.

L’esperienza comincia alle ore 20,30 e termina intorno alle 23.

“Una notte in Foresta, Buon compleanno Faggete UNESCO” è promosso dall’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, dall’Ente Parco Nazionale del Gargano, dall’Assessorato cultura e turismo del Comune di Monte Sant’Angelo, dal Reparto Carabinieri Biodiversità Foresta Umbra in collaborazione con Pro Loco, Gam ed Ecogargano.

#LaCittàdeidueSitiUNESCO #weareinPuglia

www.montesantangelo.it – www.parcogargano.it

Commenti