San Severo / Caporalato, sequestrati altri mezzi killer

0
171

Il Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale” di San Severo, durante un servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato al contrasto del fenomeno del caporalato, dell’immigrazione clandestina e dei furti di materiale agricolo in agro di San Severo, ha intercettato un veicolo Audi A3, con targhe bulgare e numerose persone a bordo.

L’autista, accortosi del sopraggiungere degli agenti, ha bloccato repentinamente il veicolo sulla sede stradale per poi darsi alla fuga a piedi unitamente agli altri occupanti del veicolo, facendo perdere le proprie tracce nelle campagne circostanti. Dal controllo alla banca dati, l’autovettura risultava radiata in Italia per esportazione all’estero. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro ed affidato in giudiziale custodia a ditta autorizzata. 

Episodio analogo si è verificato poco dopo, quando una pattuglia ha intercettato una Opel Astra con targa italiana e numerose persone a bordo. Quando il veicolo era ancora distante, l’autista, scorta la presenza degli agenti, ha immediatamente bloccato la marcia ed unitamente agli altri occupanti del veicolo è scappato a piedi facendo perdere le proprie tracce nelle campagne adiacenti.

L’autovettura, dagli accertamenti effettuati è risultata intestata ad un cittadino bulgaro residente in Italia e sprovvista della copertura assicurativa. Si è proceduto alla contestazione dell’art. 193 C.d.S. ed al sequestro del veicolo, affidato a ditta autorizzata. Contestualmente, rinvenuto e sequestrato un accumulatore di energia, probabile provento di furto, lasciato cadere dagli occupanti del veicolo durante la fuga. È tuttora in corso l’attività di identificazione dei conducenti delle autovetture sottoposte a sequestro. Nella medesima giornata si è proceduto anche al sequestro di un altro furgone utilizzato per il trasporto di persone da impiegare nei lavori agricoli, condotto da un cittadino straniero residente in Italia.

Commenti