Esclusione della provincia di Foggia dall’itinerario della nuova via Francigena. M5S: “La Regione corregga l’errore”

0
115

Sapere il perché la Regione abbia escluso dall’itinerario della nuova via Francigena alcuni tratti della provincia di Foggia, nonostante fonti storiche attestino il passaggio del pellegrinaggio anche in quelle zone. È quanto chiedono i consiglieri regionali del M5S Rosa Barone e Gianluca Bozzetti, che depositeranno la richiesta di audizione nelle Commissioni congiunte VI e IV dell’assessore all’industria turistica e culturale Loredana Capone e del presidente dell’associazione Tratturi e Transumanza Michele Pesante.
“La provincia di Foggia – dichiarano i consiglieri pentastellati – da sempre è stata un punto di passaggio della via Francigena, come dimostrano hospice e chiese che ospitavano i pellegrini che entravano in Puglia da Ariano, Faeto, Celle San Vito, Castelluccio e Troia. Non si capisce quindi come sia stato possibile un simile errore storico. Ci chiediamo: dov’erano le istituzioni locali quando è stato fatto questo percorso? Possibile che nessuno si sia accorto di quello che stava accadendo? In audizione chiederemo di porre rimedio a questo pasticcio: la Capitanata, che ancora una volta viene ‘dimenticata’ dalla Regione non può continuare a essere penalizzata”./comunicato

Commenti