LA CITTA’ DI SAN SEVERO RICORDA IL SINDACO PASQUALE IANTOSCHI A 50 ANNI DALLA SCOMPARSA. DUE EVENTI IN PROGRAMMA.

232

L’Amministrazione Comunale di San Severo intende ricordare la figura di Pasquale Iantoschi, Sindaco di San Severo dal 1962 al 1969, in occasione del 50esimo anniversario della sua scomparsa.

Giovedì 12 dicembre, presso il Foyer del Teatro Comunale Giuseppe Verdi, si terrà la conferenza “L’esperienza di servizio alla comunità e per il bene comune”. I lavori saranno aperti dal Sindaco avv. Francesco Miglio e dall’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino. A seguire gli interventi di: prof. Giuseppe Clemente, avv. Sen Luigi Follieri, avv. Franco Lozupone. Le conclusioni sono affidate all’On. Ciriaco De Mita, Sindaco del Comune di Nusco, già Presidente del Consiglio dei Ministri e segretario nazionale della Democrazia Cristiana. Introduce e modera il dott. Desio Cristalli, giornalista.

Da venerdì 13 dicembre e sino al 20 dicembre, presso la Galleria Comunale Luigi Schingo, si terrà la mostra fotografica “La formazione con don Felice Canelli, la Guerra, il Partito Cattolico, il Sindaco”. La cerimonia d’inaugurazione si terrà venerdì 13 dicembre alle ore 19,00 con un evento – conferenza presso il Foyer del Teatro Giuseppe Verdi che sarà aperto dai saluti del Sindaco Miglio e dell’Assessore Iacovino. La relazione è affidata all’ing. Giuseppantonio Belmonte, già Sindaco di San Severo dal 1990 al 1992. Introduce il giornalista Desio Cristalli. Nel corso della serata l’attore Nazario Vasciarelli leggerà alcuni testi.

“L’occasione del 50esimo anniversario della morte – dichiarano il Sindaco Miglio e l’Assessore Iacovino – ci permette di ricordare una delle figure più importanti della seconda metà del secolo scorso della nostra San Severo: un uomo, un politico, un sindaco che ha lasciato una traccia indelebile nella nostra comunità per le numerose opere ed azioni portate a termine che hanno consentito alla nostra San Severo di divenire più moderna ed al passo dei tempi, chiudendo definitivamente la triste parentesi del secondo conflitto mondiale e della successiva e faticosa ricostruzione. Iantoschi ha mutato il volto della nostra città ed introdotto una nuova concezione ed un nuovo modo di fare politica, più innovativo rispetto al passato. Lo spessore dell’Uomo e del Sindaco Pasquale Iantoschi, al quale San Severo ha dedicato un monumento collocato da diversi anni in Corso Gramsci, meritava questo doveroso ed affettuoso ricordo da parte della lla Civica Amministrazione e della cittadinanza tutta”.

SAN SEVERO, 10 dicembre 2019

                                                                  l’Addetto Stampa

                                                                  dott. Michele Princigallo

Commenti