Prosegue il tour elettorale dell’Avv. Guido de Rossi, candidato alla Regione Puglia per il Partito Democratico

93

COMUNICATO STAMPA              

Prosegue il tour elettorale dell’Avv. Guido de Rossi, candidato alla Regione Puglia per il Partito Democratico, che ieri sera ha organizzato un evento organizzato presso la Terrazza del Borgo a Torremaggiore con la partecipazione del Sindaco, Emilio Di Pumpo, e della consigliera provinciale del PD Fernanda Vocino, vicesindaco del comune di San Paolo di Civitate.

Nella calda serata estiva, si è parlato di alcuni aspetti che riguardano l’Alto Tavoliere e la difficoltà di questo territorio, pieno di risorse agroalimentari di qualità, ad emergere a causa degli esigui investimenti in infrastrutture che si sono succeduti negli anni. Ma ci si è soffermati anche sugli aspetti ambientali che riguardano la costruzione dell’impianto di compostaggio sulla statale 16 fra San Severo e Foggia, impedendo, di fatto, la realizzazione delle 4 corsie per una statale che ci regala ogni anno morti e incidenti stradali devastanti.

“Bisogna insistere sul piano regionale per la realizzazione di un progetto integrato che riguardi la chiusura del ciclo dei rifiuti dotando i territori di strutture pubbliche di dimensioni adeguate – ha detto Guido de Rossi – oltre ad attuare, finalmente, una politica che guardi al rifiuto come una risorsa e non come una spesa. Me lo hanno spiegato bene i miei ragazzi, quando mi hanno chiesto di inserire nel mio programma elettorale gli ecocompattatori”.

Per il Sindaco di Torremaggiore è importante “portare alla vittoria il PD e Emiliano per evitare che la nostra Regione, che con molta difficoltà, è risorta negli ultimi 15 anni, diventi nuovamente preda di una destra che vuole speculare sui territori per garantire altre regioni e altri territori. Se per fare questo bisogna allearsi con altre forze politiche, come già stiamo facendo a livello nazionale, dobbiamo impegnarci, attraverso una intesa di programma, per evitare che la Puglia torni ad essere amministrata dalla destra”.

Ma Torremaggiore è stata anche l’occasione per approfondire il progetto sulla disabilità, interno al programma elettorale di de Rossi, con la presenza dell’estensore Arch. Pasquale Mininno che ha spiegato parlato anche della necessità di ripopolare le nostre campagne con progetti ecosostenibili e di comunità.

Dopo una serie di interventi che hanno toccato problematiche che vanno dall’agricoltura alla cultura è stato affrontato anche il problema della sanità e delle difficoltà che le politiche di riduzione e di chiusura delle strutture hanno provocato negli scorsi mesi durante la pandemia. Alla fine sono intervenuti due dei ragazzi che sostengono Guido de Rossi (Antonello Pilato e Luigi Russi) che, oltre a sottolineare il proprio impegno nella stesura del programma, hanno confermato la loro scelta di scendere in campo per partecipare attivamente ad un processo che li vede coinvolti adesso, nel presente, e non in un ipotetico futuro che ancora deve venire.

Prossima tappa San Paolo di Civitate

San Severo 7/7/2020

Commenti