Caposiena, caos vaccini: responsabilità anche del sindaco.

188

È inutile sottolineare l’inadeguatezza dell’Assessore regionale Lo Palco e di Emiliano: sono evidenti da mesi e la Puglia è ultima nelle classifiche nazionali.

Ma Vedere le scene di domenica al centro vaccinale di in via Croghan è inaudito, specialmente perché riguarda le categorie più indifese. I disabili.

Ore interminabili di fila senza nemmeno la possibilità di un bagno; particolari Categorie di disabili a cui non è stato possibile inoculare il vaccino per via di disposizioni senza che nessuno li avesse avvertiti; assembramenti di proporzioni enormi; pericoli per la viabilità.

Gravi altresì le inadempienze comunali visto che il Sindaco resta la massima autorità sanitaria locale e della protezione civile.
Nessun controllo, nessuna accortezza per quelle persone costrette per ore a stare in fila.

L’unica cosa in cui tutti sono pronti è lo scaricabarile di responsabilità tra Asl, Regione e Comune.

Quando le persone fragili vengono lasciate al proprio destino in un momento come questo, non ci sono parole da aggiungere.

C’è solo da vergognarsi a tutti i livelli.

Il consigliere comunale
Rosa Caposiena

Commenti