Agli amici del PD.

62

Comunicato Stampa

Cari amici del PD, amici poiché le buone maniere ci impongono un rispetto obbligato, abbiamo appreso delle vostre ultime manovre, che ricordano quella che fu la “gioiosa macchina da guerra” di Occhetto, impantanatasi poi nella palude della disperazione. Notiamo che vi state dando piuttosto da fare per cercare di rivincere le prossime Comunali che dovrebbero tenersi fra circa tre anni, salvo imprevisti. Alcuni “elementi” approdano nel vostro Partito, il PD, tra i quali vecchie e nuove conoscenze che, capita l’antifona, si ricollocano nella casa madre, consci di non possedere forze sufficienti a correre da soli. Ciò naturalmente è del tutto lecito, ci mancherebbe. Non ci sorprende il fatto che vi siate già motorizzati. Lo zoccolo duro del PD, è cosa certa, fa affidamento sul radicamento territoriale, forte di una lunga permanenza acquisita. Non escludiamo che possiate vincere di nuovo le elezioni, non per vostro merito ma per la vocazione  provata della Destra sanseverese, che da qualche lustro ad oggi fa di tutto per per uscire sconfitta dalle consultazioni. A riprova, si vedano le ultime elezioni comunali e regionali, che davano il Centrodestra in vantaggio, ma poi, sciaguratamente, grazie alla dabbenaggine e all’egoismo di taluni, hanno visto il Centrosinistra prevalere. E si, cari amici del PD, ringraziate il Centrodestra per le vostre ultime affermazioni locali e regionali e tenetevi buoni i Grillini che dovranno supportarvi ancora, salvo ripensamenti. La cosa tragica è che voi Piddini continuate a classificarvi di Sinistra, ma che di Sinistra avete solo qualcosa di “sinistro”. Inspiegabile ma non troppo è constatare che il vostro elettorato, quello di Centrosinistra, vi sostiene ciecamente, non comprendendo la vostra subdola politica tutta rivolta ai benestanti a scapito dei meno abbienti. Questa è un’epoca zeppa di contraddizioni, pertanto meravigliarsi di come vanno le cose non è più di moda. Non abbiamo fatto alcun nome per evitare di suscitare la sensibilità di “alcuni”. “Intelligenti pauca”, dicevano i nostri avi. Ah, dimenticavamo, permetteteci di fare in questa ultima annotazione il nome di colui che si è messo in vetrina come possibile candidato Sindaco, il Cavaliere Errante Tricarico, Cavaliere al Servizio del Santo Graal, nonché Paladino e Difensore di una certa, ahinoi, “Finanza Creativa”. Poveri voi e poveri noi!


I Direttivi Alleanza Popolare – Forza Nuova San Severo 

Commenti