La Cantina Teanum piange il suo amato amministratore.

1690

“Cari amici, cari clienti, mai avremmo voluto scrivere queste righe. Il nostro amato a.d. VINCENZO DE MATTEO, ha smesso di soffrire ed è rinato a vita nuova.

In queste circostanze le parole sembrano sempre poche e magari fanno difficoltà a venir fuori.

Ma, noi ci siamo affidati alle parole dei suoi cari dipendenti per salutarlo ed omaggiarlo.

Enzo non era il “capo” medio. Lui era uno di noi. Una persona in grado di farsi rispettare, senza mancare di rispetto. L’amico che sapeva mettersi nei tuoi panni, il titolare che apprezzava e ringraziava i dipendenti. Un uomo che non ha mai dimenticato le sue radici e non ha mai perso l’umiltà d’animo che lo contraddistingueva.

Ci lascia un amico, un fratello, un padre che non potrà non mancarci.

Grazie Enzo, per aver lasciato il segno del tuo passaggio nelle nostre vite.

Che la terra ti sia lieve, e le vigne in paradiso fioriscano di te.

La tua TEANUM.”

Commenti