San Severo: corso Giustino Fortunato dissestato e trascurato.

182

Le “questioni meridionali”, ovvero le disastrose condizioni e diversità del Mezzogiorno, furono il pensiero ed impegno del parlamentare Giustino Fortunato.
L’uomo politico, l’uomo imprenditore si occupò anche del miglioramento delle infrastrutture.
Pensare che una delle arterie della nostra città a lui intitolata, sia dissestata e mal regolata, stona con l’intellettuale pensiero del Fortunato: il benessere delle moltitudini!
Non si può parlare di quella dei residenti del suddetto corso.
Una “grande via” dove il passaggio a doppio senso di auto e soprattutto si veicoli di grossa mole, oltre ad aver danneggiato il manto stradale e che continuerà a consumarsi sotto la mano imponente della trascuratezza, accende preoccupazione sull’inquinamento ambientale ed acustico.
Le speranze di coloro che vivono sulle sue “coste”, son morte allorquando la costruzione della Tangenziale Est non è riuscita, suo malgrado a dirottare il traffico veicolare su questo nuovo “ponte” utile a baipassate il centro urbano.
Corso Giustino Fortunato abbisogna di una manovra che risolva il disagio dei cittadini.
Questi non chiedono altro di manutenere, porre rallentatori per limitare il piede pesante sull’acceleratore di alcuni automobilisti e convogliare il transito altrove.
Auspichevole è l’intervento dei nostri amministratori.
Che tutelino, per quanto sia possibile, il benessere e la sicurezza di coloro che sporgono le proprie rimostranze al riguardo.

Teresa Francone
(Una residente)

Commenti