Lesina: mostra di disegni e ritratti della professoressa Aurora Clima.

68

Resterà aperta al pubblico fino al 31 dicembre presso il Lake Cafè di Lesina la mostra di disegni e ritratti della professoressa Aurora Clima.
Occhi, mani e volti eseguiti a matita, collocati in uno spazio espositivo unico nel suo genere: il lago di Lesina.

Resterà aperta al pubblico fino al 31 dicembre presso il Lake Cafè di Lesina la mostra di disegni e ritratti della professoressa Aurora Clima. La personale si compone di disegni eseguiti a matita che possono essere ammirati in uno spazio espositivo unico nel suo genere: il lago di Lesina. Occhi, sguardi, mani, volti, espressioni che catturano l’attenzione del visitatore che non riesce a distogliere lo sguardo da quelle opere. Infatti, i ritratti sembrano assumere significati via via differenti a seconda del punto di osservazione, della luce che li illumina e dei riflessi che arrivano sui quadri dalle onde del lago. Una passione artistica, quella della docente che insegna Inglese presso un istituto d’Istruzione superiore di Apricena, nata per caso, ma che sta generando consensi ed entusiasmo tra quanti visitano la rassegna. “Durante il primo look down – spiega la professoressa Clima -, quasi per caso mi sono trovata davanti a due occhi che mi parlavano, quasi mi chiedevano di dare loro una forma. A quel punto, quasi istintivamente ho preso una matita e una gomma dal mio astuccio da prof e ho iniziato a disegnare. È stata quella la prima tappa di un viaggio mai intrapreso prima. Dopo un po’ ho avvertito il bisogno di acquisire nuovi strumenti e competenze per entrare maggiormente in quella dimensione. Infatti, così facendo ho avuto al possibilità di affacciarmi a finestre di pura meraviglia”. Uomini, donne, bambini, tutti i volti rappresentati nelle opere dell’artista hanno un comune denominatore: comunicano gioia, serenità e forza. Ogni visitatore lascia la mostra arricchito di una nuova esperienza. Quei disegni sembrano rassicurare l’osservatore così da condurlo per mano in una realtà in cui si perde la cognizione del tempo ma dove si percepisce l’energia vitale che quei disegni diffondono. Tutto ciò è stato reso possibile grazie alla sensibilità del titolare del Lake Cafè, Primiano D’Addetta, che non perde occasione per portare nella città di San Primiano, novità artistiche e contaminazioni creative.

Commenti