fbpx

Arrestato Ruggeri, ex assessore  di Emiliano.

Il rinnovo per cinque anni del contratto della direttrice del consorzio di bonifica dell’Arneo,  sarebbe stato «comprato» attraverso lo champagne e i frutti di mare che il padre dell’interessata avrebbe regalato all’allora assessore regionale della Puglia, Totò Ruggeri. È una delle ipotesi di corruzione impropria che stamattina hanno portato agli arresti domiciliari l’ex assessore. Secondo l’accusa , Ruggeri sarebbe intervenuto  per «facilitare e velocizzare la pratica di rinnovo dell’incarico prima della scadenza». A Ruggeri  è contestato anche di aver contribuito a truccare un concorso per geometri presso un consorzio a favore di un compagno di partito dell’Udc, nonostante non ne avesse i titoli e nonostante, come emerge da una intercettazione, il candidato «non aveva detto una parola» durante il colloquio orale in cui la commissione gli ha dato il massimo punteggio. Ruggeri è poi accusato di corruzione insieme a una lavoratrice precaria cui avrebbe chiesto «prestazioni sessuali a titolo di contro-prestazione per il suo fattivo “interessamento”» a favore della donna, alla ricerca di lavoro nel mondo della sanità. L’allora assessore avrebbe prima portato la donna dal direttore generale della Asl di Lecce, e poi sarebbe intervenuto per farle ottenere una assunzione da parte dell’Ambito territoriale sociale del Comune di Gagliano. 

(fonte gazzetta del mezzogiorno)

Altro che potrebbe interessarti

Festa del Soccorso 2024: una grandissima serata musicale in...

Comunicato Stampa L'Associazione Tradizione Fujente, in vista dei prossimi festeggiamenti patronali in onore di Maria SS del...

A MATERA UN INCONTRO OPERATIVO INTERREGIONALE DEL MEZZOGIORNO

Comunicato Stampa A seguito dell’evento del 26 gennaio a Pompei, in cui si è costituita la rete...

A testa alta tra le polemiche!!!! Il Maracanà San...

Comunicato Stampa Il sogno di vincere la coppa regionale finisce qua per il Maracanà San Severo che...