La fallimentare eredità di Miglio affonda Masucci.

0
44

Il centrosinistra sanseverese adesso si interroga sui motivi della bruciante sconfitta.

Purtroppo si sa che il carro dei vincitori è sempre troppo piccolo, mentre le disfatte sono sempre orfane.

E quindi come prevedibile iniziano a volare gli stracci e l’imbarazzante spettacolo del rimpallo delle responsabilità.

Poiché  hanno cinque anni per rinfrescarsi le idee la tentazione sarebbe quella di godersi lo spettacolo in silenzio. Ma visto che come al solito qualcuno con la sua inossidabile faccia di bronzo ribalta la realtà arrivando ad affermare che si e’ perso perche’ non si e’ puntato sulla continuità a Miglio, allora qualche considerazione e’ opportuna.

Innanzitutto com’e’ noto sono stati tutti i maggiorenti del centrosinistra e sopratutto Miglio e Damone a imporre  un candidato sindaco esterno alla compagine amministrativa.

Questo perché erano consapevoli che l’amministrazione Miglio era totalmente invisa agli elettori.

Infatti dalle urne, a parte Carrabba, nessun assessore uscente e’  stato rieletto. Anche questo la dice lunga sulla stima che la popolazione aveva dell’amministrazione uscente.

In verita’ già alle scorse amministrative Miglio al primo turno ottenne solo il 30% dei consensi che per un’ amministrazione uscente non è proprio un successo visto che vuol dire che il 70% della popolazione l’aveva sonoramente bocciata. Al ballottaggio pero’ una pesante e capillare campagna diffamatoria contro la Bocola portò gli elettori a votare il “ meno peggio”.

Tutto il centrosinistra sapeva che fare l’attuale campagna elettorale portando Miglio sul palco era una iattura , per questo gli hanno chiesto di stare nascosto dietro le quinte.

E per questo hanno cercato di proporsi come un progetto senza legami con la precedente amministrazione. Purtroppo pero’ dopo il primo turno gli elettori hanno visto che in consiglio comunale sarebbero rientrati tutti gli ex amministratori di Miglio e tanto e’ bastato a far vincere la Colangelo .

Adesso volete dare la colpa della sconfitta a Masucci, fate pure. Ma non credo vi aiutera’.

(Matteo Yvon D’Incalci- blogger)