fbpx

Rifiuti, intimidazioni contro consigliera M5S di Vieste

I portavoce pugliesi del M5S di Camera, Senato, Europarlamento, Consiglio regionale, i sindaci e tutti i consiglieri comunali esprimono “vicinanza e solidarietà alla consigliera comunale di Vieste, Mariateresa Bevilacqua, per i vigliacchi atti intimidatori che ha dovuto subire in virtù delle sacrosante e coraggiose iniziative politiche e giudiziarie svolte contro chi avvelena l’ambiente ed attenta alla salute pubblica dei cittadini viestani”.
Ben quattro furti in abitazione in due mesi, infatti, non possono essere una coincidenza, tanto più che tali fatti sono accaduti in concomitanza di precise azioni politiche di Mariateresa; è chiaro l’intento intimidatorio di chi crede di poter intimorire una coraggiosa consigliera comunale che semplicemente lotta per la tutela della salute pubblica, col controllo e la denuncia di pratiche nella gestione dei rifiuti, peraltro già oggetto di attenzione da parte dell’autorità giudiziaria foggiana.
“Mariateresa – scrivono in una nota – non è sola in questa lotta, lo dimostreremo attivando, in ogni sede istituzionale a Foggia, a Bari ed a Roma, ogni sollecitazione verso gli organi preposti all’ordine pubblico ed alla regolarità dell’attività amministrativa. Mariateresa rappresenta oggi ogni cittadino onesto che ha il coraggio e la determinazione di denunciare il malaffare o anche la cattiva gestione di quello che notoriamente è il settore più lucroso della politica locale malata. Mariateresa Bevilacqua oggi è il Movimento 5 Stelle pugliese e tutti noi siamo orgogliosi di lei e le siamo vicini”.

Altro che potrebbe interessarti

San Severo, chiusa “per furti” la scuola Andrea Pazienza.

È di pochi minuti fa la notizia che la scuola André Pazienza in via Lucera è stata...

“Sopravvivere all’inferno: la mia battaglia contro le molestie sul...

Sono stanca di subire. 😡 Questo è il secondo anno che ricevo molestie sul lavoro da parte...

Incidente con botti di Capodanno a San Severo: Gravi...

Un uomo di 47 anni ha subito l'amputazione di quattro dita a causa delle ferite causate dall'esplosione...