fbpx

Tutto pronto, a San Severo, per la IV edizione dello screening sulla tiroide eseguito dai giovani ricercatori di Agorà – Scienze Biomediche e il dr. Matteo Zingrillo.

In occasione della “Settimana mondiale della tiroide”, l’associazione “Agorà – Scienze Biomediche”, ha organizzato una manifestazione legata alla tiroide e alle malattie correlate.

L’esame si potrà fare gratuitamente oggi, domenica, dalle ore 9.00 alle ore 14.00, in piazza Luigi Allegato (nei locali a piano terra della Camera del Lavoro).

San Severo tra le città che organizzano un evento importante, dedicato alla tiroide. “Siamo contenti che la giornata della tiroide di Agorà sia arrivata alla sua quarta edizione. Per la nostra associazione, si tratta di un’occasione d’incontro con la comunità sanseverese e, allo stesso tempo, un’opportunità per offrire un piccolo contributo per la tutela della salute pubblica – ha sottolineato il presidente di Agorà Scienze Biomediche, dr. Antonio Tucci – Colgo l’occasione per ringraziare l’Amministrazione comunale di San Severo (per il patrocinio), l’azienda Esaote (per la fornitura gratuita delle apparecchiature ecografiche) e l’associazione ‘Combattenti e reduci’ per i locali”. La giornata è rivolta a tutta la cittadinanza e prevede una piccola indagine anamnestica, la misurazione della pressione arteriosa e un’ecografia della tiroide (per chi non ha mai effettuato controlli). Il tutto all’insegna della gratuità. Saranno presenti gli allievi del corso di “Scienze Biomediche” e l’eminente endocrinologo dr. Matteo Zingrillo.

Relazioni esterne e comunicazione

dott. Beniamino PASCALE

Altro che potrebbe interessarti

Radioamatori, un futuro che parte da lontano

I tempi attuali sono per definizione ipertecnologici eppure componenti elettronici come il led, oggi in voga nelle...

San Severo:palme trattate con un prodotto nocivo per l’uomo...

Il prodotto Vertimec EC con cui sono state erroneamente "annaffiate" le #palme della città, come spiegato in...

Vaccino Astrazeneca lotto sospetto anche in Puglia: bloccato dall’Aifa.

Anche la Puglia, in maniera precauzionale e dopo l'indicazione di Aifa, ha già provveduto a bloccare l'utilizzo...