NON SI LEVA VOCE DAL PALAZZO ….

128

COMUNICATO STAMPA

Dopo la notizia dei giorni scorsi relativa al blitz ”Bios” sui rifiuti che ha portato a molte misure cautelari non si è levata nessuna voce da palazzo celestini. Eppure di mezzi e uomini che si occupano di comunicazione ve ne sono tanti. Tutti pagati dai cittadini.

Di sicuro apprezziamo l’implicita adesione al concetto garantista che impone di considerare innocenti gli imputati fino al passaggio in giudicato di una sentenza.
Tuttavia una dichiarazione, magari di rassicurazione, relativa ai riflessi sulla salute sarebbe doverosa.

Gradiremmo conoscere l’opinione del Sindaco paladino della Legalità che plaude ad ogni starnuto delle forze di polizia e non proferisce parola sull’Ambiente su una azione della DDA di Bari.

Un cenno alla popolazione sarebbe gradito anche per ristabilire una corretta valutazione delle notizie giornalistiche e per comprendere se effettivamente ci sono o meno rischi per la salute sulla base delle notizie ufficiali sull’inchiesta.

A ciò aggiungiamo che dopo gli ultimi eventi, pur essendo fatti diversi e non paragonabili, sono però cresciute le preoccupazione della città sul neo impianto di compostaggio di privati di 60 mila tonnellate a San Severo dopo che la ditta ha già versato gli oneri di urbanizzazione non più tardi di un mese fa in ossequio ad una missiva del comune che indicava il conteggio.

Servono prese di posizione nette come una esplicita dichiarazione del Sindaco contro l’impianto seguita dall’annullamento in autotutela della famigerata delibera di giunta n.142 del 2015 per rimettere in discussione l’autorizzazione provinciale.

Insomma servono segnali forti come quelli sulla legalità che però non arrivano.

D’altro canto legalità e ambiente non viaggiano a comportamenti stagni ma, in chiave preventiva, viaggiano di pari passo.

Speriamo.

Consigliere Comunale
Avv Rosa Caposiena

Commenti