Sderlenga: il PD si assuma le sue responsabilità.

343

Il capogruppo di Iniziativa Democratica Puglia-San Severo, Francesco Sderlenga,
invita al dialogo politico democratico e responsabile il PD di San Severo che
sembra ancora in campagna elettorale, visto che i cittadini chiedono risposte
concrete sul triste fenomeno dei rifiuti abbandonati nelle campagne, sull’aria
inquinata dai fumi dei rifiuti dati alle fiamme e dall’immondizia abbandonata agli
angoli delle strade. Gli amministratori devono dare risposte e assumersi le
responsabilità legate alle deleghe che sono state assegnate.
«Il Partito Democratico cerca di velare le chiare responsabilità dell’assessore Felice
Carrabba che ha deleghe importanti (Pianificazione ambientale; Ambiente;
Politiche energetiche; Attività Produttive e Sviluppo Locale; Industria; Agricoltura;
Artigianato; Commercio; Promozione prodotti tipici; Marketing territoriale; Verde
pubblico, Randagismo; Canile comunale) rilevanti e dirette, sulla questione
sollevata da mesi dai cittadini di San Severo – sversamento di rifiuti lungo le strade
poderali e le campagne con roghi che vengono prodotti da chi li brucia che
inquinano l’aria che respiriamo – non fa altro che inasprire il sereno e democratico
dibattito politico. Questione sollevata, a ragione, anche dai consiglieri dal
capogruppo di un partito d’opposizione.
Un Partito Democratico che cerca di annebbiare le responsabilità dirette
dell’assessore Carrabba (che si limiterà a “Convocare un tavolo, tecnicoistituzionale, per affrontare in modo collegiale il tema posto”), e prova a tirare in
ballo l’assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura, direi che la dice lunga
(“Questo tema, delicato e strategico, che sta a cuore al Partito Democratico,
investe responsabilità che vanno in capo al Sindaco, in quanto autorità sanitaria
della Città, all’assessore Montorio, con delega alla Polizia Municipale, già
impegnata al controllo del Territorio e alla repressione di comportamenti devianti,
e all’assessore Iacovino, per le politiche educative e scolastiche”). Inoltre, il Partito
Democratico, cerca di lavarsi le mani ma ha memoria corta visto che nella
precedente giunta, era in quota al Partito Democratico, l’assessore con delega
all’Igiene Urbana, il dr. Raffaele Fanelli (“Abbiamo gestito, con il supporto dei
lavoratori collaborativi e disponibili, ai quali sono stati garantiti stipendi con
l’impegno costante dell’assessore Carrabba, un servizio di raccolta e
conferimento rifiuti, ereditato da precedenti decisioni in cui il Partito Democratico
non era in Giunta”), proposto dall’attuale presidente del consiglio comunale del
PD, Ciro Cataneo. Quindi, l’assessore Carrabba (PD) “ha ereditato” l’assessorato
all’igiene urbana dall’ex assessore Fanelli (in quota PD)»

Sderlenga, motiva e invita a verificare la gran quantità di rifiuti presente nell’area
urbana di San Severo:
«Basta andare alle spalle del cimitero cittadino, non nelle campagne, per vedere i
chilometri di immondizia che ci sono e mi chiedo: la responsabilità sulla gestione
dei rifiuti è dell’assessore Carabba (igiene urbana) o dell’assessore Iacovino (P.I e
Cultura)? Inoltre, con protocollo 310/VI del 18.09.2020, firmato dal dirigente
dell’Area VI-Ambiente e Sviluppo sostenibile, con oggetto: Conferimenti Forsu.
Mancato pagamento delle fatture di Luglio e Agosto 2020, è stata trasmessa al
sindaco, al segretario generale e agli assessori al Bilancio, Mario Marchese e
all’Ambiente, Felice Carrabba, la lettera in cui il preciso dirigente dell’area VI, dice
che: “Lo scrivente sta riscontrando notevoli problemi nei rapporti con gli impianti
deputati al conferimento dei rifiuti urbani. Nello specifico, la Ecodaunia srl in data
odierna ha comunicato di voler sospendere, a partire dal 21.09.2020, i
conferimenti di FORSU, lamentando il mancato introito dei canoni di luglio e
agosto 2020 che, tuttavia, risulta dipendere unicamente dalla mancata
approvazione del bilancio 2020. Tanto si comunica per opportuna conoscenza e
per quanto di Vostra rispettiva competenza al fine di porre in essere ogni iniziativa
utile alla risoluzione della problematica sopra evidenziata”. Anche quest’atto
amministrativo rientra nelle competenze dirette dell’assessore Carrabba o
dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Iacovino? Credo che, invece, nelle mie
competenze istituzionali, “interrogherò” per iscritto, l’assessore Carrabba per avere
le risposte a queste domande».

San Severo lì, 25 settembre 2020
Ufficio stampa Iniziativa Democratica Puglia – San Severo

Commenti