fbpx
More
    HomeCulturaISTAT / AUMENTO DELLO 0,3% NELL’ULTIMO TRIMESTRE, 2017 CHIUSO ALL’1,4%, APPENA SOTTO...

    ISTAT / AUMENTO DELLO 0,3% NELL’ULTIMO TRIMESTRE, 2017 CHIUSO ALL’1,4%, APPENA SOTTO I DATI DEL GOVERNO/Crescita record dal 2010 per il Pil, ma sempre ultimi in UE

    Pubblicato

    L’economia italiana lo
    scorso anno è cresciuta
    dell’1,4%, il tasso più alto
    dal 2010. La stima dell’Istat
    è provvisoria ma se confermata,
    e tra due settimane
    si saprà, risulterebbe un po’
    sotto le indicazioni sia del
    Governo che di Bruxelles
    (+1,5%). D’altra parte negli
    ultimi tre mesi il Prodotto
    interno lordo ha rallentato,
    salendo dello 0,3%, meno
    delle attese e a un ritmo dimezzato
    rispetto alla zona
    euro, che sale dello 0,6%.
    Non a caso ci piazziamo
    negli ultimi posti della classifica
    Ue. Archiviato, o
    quasi, il 2017, l’attenzione
    è tutta sul 2018, che grazie
    al quattordicesimo rialzo
    consecutivo non partirà da
    zero, potendo contare su
    un’eredita che vale mezzo
    punto percentuale. Ma per
    il segretario del Pd, Matteo
    Renzi, bisogna puntare più
    in alto: “dobbiamo arrivare
    al 2%”. Di certo, sottolinea,
    “la crescita del Pil all’1,4% è
    troppo bassa per le mie
    previsioni”. Rimanda il brindisi
    anche il ministro dello
    Sviluppo economico, Carlo
    Calenda, che a tre settimane
    dalle elezioni lancia
    un appello: “non c’è da scialare”.
    Nel clima di avvicinamento
    al voto, si fanno sentire
    i commenti positivi dei
    dem, mentre da Liberi e
    Uguali danno il merito a
    “fattori esterni”, come le
    mosse “della Bce”. Al ministero
    dell’Economia si respira
    un’aria nient’affatto
    tesa. La prima stima dell’Istat
    non collima per un solo
    decimale con quella del Documento
    di economia e finanza,
    canovaccio della
    legge di Stabilità, ma è
    anche vero che il dato valido
    ai fini della politica economica,
    in calendario per il
    primo marzo, sarà calcolato
    in modo un pochino diverso
    e soprattutto arricchito con
    nuovi elementi. Tanto per
    fare due esempi, in questi
    giorni l’Istat pubblicherà i
    dati sul fatturato dei servizi,
    in cui rientra il turismo
    (in volata). E ancora, sarà
    aggiornata la produzione
    nelle costruzioni, in ripresa
    dopo una lunga crisi. Tutto
    ciò non esclude di potere
    alla fine raggiungere l’1,5%
    (che l’Italia avrebbe già
    centrato al netto delle due
    giornate lavorative in meno
    del 2017).

    Commenti
    - Advertisement -

    Ultimi Post

    San Severo, villa comunale: e queste sarebbero panchine?

    Siamo in grado di mostrarvi in anteprima le nuove panchine della villa comunale di...

    Tricarico: l’assessore Romano chieda scusa anche per gli errori grammaticali.

    Questa è la città in cui un Assessore, anziché chiedere scusa ai cittadini per...

    Adesso l’assessore Romano se la prende anche con Don Dino.

    Incredibile, ma vero.Don Dino Daloia nei giorni scorsi sulla sua pagina fb ha denunciato...

    Segnalazioni….agricole

    In questo spazio abbandonato di un albero non curato, perché aveva bisogno di manutenzione,...

    Potrebbe interessarti

    San Severo, villa comunale: e queste sarebbero panchine?

    Siamo in grado di mostrarvi in anteprima le nuove panchine della villa comunale di...

    Tricarico: l’assessore Romano chieda scusa anche per gli errori grammaticali.

    Questa è la città in cui un Assessore, anziché chiedere scusa ai cittadini per...

    Adesso l’assessore Romano se la prende anche con Don Dino.

    Incredibile, ma vero.Don Dino Daloia nei giorni scorsi sulla sua pagina fb ha denunciato...