fbpx
12.8 C
San Severo
sabato, Dicembre 10, 2022
HomeRC AUTO: TORNANO A CRESCERE LE TARIFFE. PREMIO MEDIO...

RC AUTO: TORNANO A CRESCERE LE TARIFFE. PREMIO MEDIO IN ITALIA PARI A 420 EURO, +2% SU TRIMESTRE

NAPOLI LA CITTA’ PIU’ CARA, COSTO MEDIO POLIZZA SALE A 636,9 EURO. ORISTANO LA PROVINCIA DOVE CONVIENE ASSICURARE LA PROPRIA AUTO (296,6 EURO)

Tornano a crescere le tariffe rc auto in Italia. Lo denuncia il Codacons, che diffonde uno studio elaborato sulla base degli ultimi dati Ivass.
Assicurare una automobile nel nostro paese costa mediamente 420 euro, con tariffe in crescita del +2% rispetto al trimestre precedente – spiega l’associazione – Fortissime le differenze sul territorio, con le città del sud che continuano ad essere penalizzate e a registrare prezzi anche doppi rispetto al nord Italia.
Analizzando infatti le tariffe nelle singole province, si scopre che Napoli è la città più cara sul fronte dell’rc auto, con un premio medio pari a 636,9 euro, più alto del 114,7% rispetto alla città più economica che risulta essere Oristano (296,6 euro), seguita da Pordenone (309,2 euro) e Campobasso e Aosta (entrambe a 312,6 euro).
Proibitivi poi i prezzi per i neopatentati: a Napoli chi ha meno di 24 anni e vuole assicurare la propria auto spende mediamente 967,5 euro, ma il record per tale fascia d’età spetta a due province della Toscana, e precisamente Pistoia con 1107,4 euro, seguita da Prato con 1095,2 euro.
La Regione dove su base trimestrale le tariffe rc auto crescono più velocemente è la Valle d’Aosta, con un aumento del +3,7%, seguita dal Trentino Alto Adige (+3,4%). Il miglior risultato in Sardegna, con i prezzi delle polizze fermi sul trimestre precedente.
Di seguito la classifica redatta dal Codacons delle province più costose sul fronte rc auto:

 

PROVINCIA PREMIO MEDIO
Napoli 636,9
Prato 616,2
Caserta 543,7
Firenze 526,9
Pistoia 523,6
Reggio di Calabria 520,8
Massa-Carrara 516,3
Crotone 507,0
Vibo Valentia 502,2
Latina 494,2
Lucca 492,6
Roma 491,0
Pisa 490,8
Taranto 485,7
Foggia 473,5
Genova 472,7
Brindisi 471,1
Bologna 465,5
Salerno 463,6
La Spezia 459,5
Rimini 452,8
Bari 447,5
Catanzaro 444,7
Catania 443,1
Messina 442,2
Livorno 440,0
Ravenna 439,0
Pescara 435,4
Barletta-Andria-Trani 432,2
Macerata 429,2
Palermo 427,1
Torino 427,1
Ancona 423,1
Rieti 422,9
Cagliari 422,3
Reggio nell’Emilia 420,2
Venezia 416,7
Modena 411,1
Como 410,2
Milano 409,9
Fermo 409,0
Frosinone 405,0
Pesaro e Urbino 403,4
Parma 399,8
Forli-Cesena 399,5
Padova 399,0
Lecce 394,9
Ragusa 394,8
Siracusa 394,2
Trapani 393,9
Monza e della Brianza 393,8
Benevento 391,6
Varese 391,1
Piacenza 388,9
Terni 387,8
Avellino 387,6
Caltanissetta 387,0
Pavia 386,7
Cosenza 386,6
Sassari 386,5
Lodi 385,1
Grosseto 384,0
Treviso 383,6
Teramo 382,6
Savona 379,9
Ascoli Piceno 379,7
Verona 378,1
Ferrara 376,8
Arezzo 376,3
Brescia 376,1
Perugia 375,8
Nuoro 373,4
Imperia 372,7
L’Aquila 370,0
Trieste 365,0
Chieti 364,6
Lecco 364,6
Matera 363,2
Cremona 363,0
Agrigento 362,0
Bergamo 361,3
Vicenza 361,2
Bolzano 358,2
Sud Sardegna 352,6
Sondrio 351,3
Mantova 350,5
Alessandria 349,5
Viterbo 347,2
Siena 344,4
Rovigo 343,0
Isernia 336,3
Trento 334,5
Novara 332,5
Verbano-Cusio-Ossola 332,5
Potenza 332,0
Asti 329,9
Cuneo 326,8
Enna 325,8
Gorizia 324,3
Belluno 323,7
Udine 317,9
Vercelli 316,4
Biella 315,2
Aosta 312,6
Campobasso 312,6
Pordenone 309,2
Oristano 296,6

Fonte: elaborazioni Codacons su dati Ivass III trim. 2017

Commenti