fbpx
More
    HomeCronacaFOGGIA: POLIZIA DI STATO CONTROLLI SERRATI QUARTIERE FERROVIA – RISULTATI

    FOGGIA: POLIZIA DI STATO CONTROLLI SERRATI QUARTIERE FERROVIA – RISULTATI

    Pubblicato

    Nella mattinata di ieri è stato effettuato un servizio mirato nel quartiere ferrovia da Agenti dell’Ufficio Volanti, dell’Ufficio P.A.S.I., del Reparto Mobile, unitamente ai militari dei Carabinieri e agli Agenti della Polizia Locale.
    In particolare personale della P.A.S.I. ha proceduto alla notifica di un provvedimento di sospensione per 5 gg. dell’attività, ex art. 100 t.u.l.p.s., nei confronti dell’esercizio commerciale “MOBILE SHOP” sito in via Podgora, 32.
    Inoltre, la Polizia Locale ha proceduto al controllo di un’officina di autoriparatore sita in via Monfalcone la quale è risultata sprovvista di qualsiasi autorizzazione amministrativa e pertanto del tutto abusiva, con conseguente applicazione della sanzione prevista dall’art. 10/2 c. legge 122/92, per l’importo di € 5170 e chiusura del locale.
    Sono stati contestati 2 ordini di allontanamento e divieto di stazionamento per un periodo di 48 ore ai sensi dell’art. 9 della L. nr. 48 del 2017 (legge Minniti sulla sicurezza urbana) ed ordinanza sindacale nr. 50 del 01.12.2017 nei confronti di due soggetti extracomunitari che bivaccavano in via Podgora.
    Nel corso dei controlli finalizzati anche all’accertamento della regolarità della posizione degli stranieri sul territorio nazionale, sono stati condotti in Questura 11 persone di varie nazionalità (Gambia, Senegal, Costa d’Avorio, Iraq, Pakistan);
    Di queste 3 sono state deferite all’A.G. perché sprovviste di documento identificativo e 2 perché inottemperanti all’ordine di allontanamento emesso dal Questore;
    Ad un Senegalese è stato notificato un provvedimento di espulsione su ordine del Questore. Nel corso del servizio è stato deferito all’A.G. anche un cittadino italiano, tale A. G., cl. 69, per oltraggio a P.U.
    L’attività nel suo complesso ha prodotto i risultati di seguito indicati:
    ï‚· totale persone controllate nr. 117;
    ï‚· di cui stranieri: nr. 110;
    ï‚· persone con pregiudizi di Polizia: nr. 35;
    ï‚· veicoli fermati e controllati: nr. 6;
    ï‚· contestazioni c.d.s.: nr. 3;
    ï‚· esercizi pubblici controllati: nr. 2;
    ï‚· esercizi pubblici sospesi ex art. 100 t.u.l.p.s.: nr. 1;
    ï‚· esercizi pubblici sanzionati e chiusi per altri motivi: nr. 1;
    ï‚· persone accompagnate in Ufficio: nr. 11 di cui 2 italiani con precedenti;
    ï‚· contestazioni ex art. 9 l. 48/2017 e violazione di o.s. nr. 50/2017: nr. 2 (con
    ordine di allontanamento);
    ï‚· perquisizioni personali: nr. 1;
    ï‚· persone deferite all’A.G. in stato di libertà: nr. 6 (2 per inottemperanza all’ordine di allontanamento del Questore ex art. 14 D. Lgt. 286/98, di cui 1 anche per violazione dell’obbligo di dimora nel comune di Montesilvano (PE); 3 perché senza documenti ex art. 6 D. Lgt. 286/98; 1 per oltraggio a P.U. ex art. 341 bis C.P.);

    Commenti
    - Advertisement -

    Ultimi Post

    San Severo, villa comunale: e queste sarebbero panchine?

    Siamo in grado di mostrarvi in anteprima le nuove panchine della villa comunale di...

    Tricarico: l’assessore Romano chieda scusa anche per gli errori grammaticali.

    Questa è la città in cui un Assessore, anziché chiedere scusa ai cittadini per...

    Adesso l’assessore Romano se la prende anche con Don Dino.

    Incredibile, ma vero.Don Dino Daloia nei giorni scorsi sulla sua pagina fb ha denunciato...

    Segnalazioni….agricole

    In questo spazio abbandonato di un albero non curato, perché aveva bisogno di manutenzione,...

    Potrebbe interessarti

    San Severo, villa comunale: e queste sarebbero panchine?

    Siamo in grado di mostrarvi in anteprima le nuove panchine della villa comunale di...

    Tricarico: l’assessore Romano chieda scusa anche per gli errori grammaticali.

    Questa è la città in cui un Assessore, anziché chiedere scusa ai cittadini per...

    Adesso l’assessore Romano se la prende anche con Don Dino.

    Incredibile, ma vero.Don Dino Daloia nei giorni scorsi sulla sua pagina fb ha denunciato...