Il mega impianto di compostaggio e’ tutto targato Miglio e PD

868

Adesso vogliono farci credere che il mega impianto di compostaggio sia spuntato dal nulla come un fungo.

Fanno finta di non ricordare che quando e’ stato autorizzato, Comune, Provincia, Regione e Governo nazionale erano tutti amministrati da Miglio, Emiliano e dal PD.

La giunta Miglio in data 22.7.15 adotto’ una delibera di giunta, mai revocata, dove si approvava lo schema di preconvenzione con la Sagedil srl, la societa’ interessata al compostaggio.

Miglio era Presidente della Provincia quando quell’Ente rilasciava le autorizzazioni necessarie per la realizzazione di quell’impianto.

Provincia, Regione e Governo erano gudati dal PD di Emiliano e Renzi.

Miglio e la Sagedil fecero addirittura una conferenza stampa congiunta proprio a Palazzo Celestini per spiegarci che l’impianto di compostaggio faceva bene come le terme di Montecatini.

Hanno fatto tutto senza mai coinvolgere i cittadini e il consiglio comunale. Solo a pochi mesi dalle elezioni, precisamente il 28.10.2018, quando ormai era stato tutto autorizzato e Miglio non era piu’ presidente della Provincia , la questione veniva portata dalle opposizioni in consiglio comunale e quest’ultimo si esprimeva in senso contrario.

Inoltre con l’amministrazione Emiliano oltre all’impianto di compostaggio nella nostra citta’ e’ arrivato come per magia anche un impianto eolico della Margherita srl.

Il centrosinistra forse il fosforo anziche’ offrirlo agli altri, se lo conservi per se’, cosi’ potra’ spiegare con calma ai cittadini tutte queste vicende .

REDAZIONE

Commenti